Perché il prezzo Bitcoin potrebbe essere sull’orlo di un altro crollo catastrofico

Mentre molti analisti puntano ancora ad un prezzo più alto per il Bitcoin nei prossimi mesi, un indicatore popolare suggerisce che l’attuale top è già al top.

L’analista che si fa chiamare ‚CryptoWhale‘

L’analista che si fa chiamare ‚CryptoWhale‘ ha avvertito i suoi seguaci su Twitter delle transazioni dei grandi operatori del mercato che hanno coinvolto 400.000 BTC che sono state spostate nelle ultime ore, per un totale di oltre 30 transazioni. Sulla base delle transazioni registrate sulla blockchain, sembra che le monete siano state spostate in borsa, come dimostrano queste registrazioni trovate da un altro utente di Twitter. Quali sono quindi le loro intenzioni di spostare queste monete?

CryptoWhale pensa che sia perché questi conti non stanno pianificando di fare soldi e quindi sono sul punto di scaricare dopo aver ottenuto dei profitti da bitcoin che superano i 12.000 dollari.

L’analista aveva ipotizzato in precedenza che un grande volume di BTC venisse inviato alle borse da parte di grandi operatori del mercato. In un grafico condiviso su Twitter, il volume trasferito alle borse è aumentato il 27 luglio, quando il Bitcoin Evolution ha fatto la mossa di potere per superare i 10.000 dollari e ha raggiunto gli 11.000 dollari in un giorno. Il volume ha continuato a salire, poiché il Bitcoin ha lentamente formato un triangolo ascendente.

Dal grafico sopra riportato, l’ultima volta che il volume temporale si è avvicinato a questi livelli è stato a febbraio e marzo 2020. La vendita ha raggiunto l’apice il 12 marzo 2020, con un massiccio crollo dei prezzi a meno di 4.000 dollari.

Va notato che il volume degli afflussi di Bitcoin

Va notato che il volume degli afflussi di Bitcoin in borsa ha raggiunto il culmine prima del 12 marzo. CryptoWhale ha dichiarato che è l’indicatore che ha utilizzato per la vendita allo scoperto del mercato. Con i grandi afflussi alle borse nei giorni scorsi, la teoria dell’analista è che le balene hanno già tratto profitto e stanno cercando di vendere, quindi si aspetta un altro grande calo come quello che è successo a marzo.

Lo scorso giugno, CryptoWhale ha pubblicato la propria previsione di prezzo per Bitcoin, utilizzando le statistiche di Fermi-Dirac, ha previsto che BTC si sarebbe avvicinata a 2.000 dollari prima di una vera e propria corsa dei tori entro il 2022.

Molte risposte su Twitter, tuttavia, hanno contestato la previsione del calo dei prezzi di CryptoWhale a causa della sua correlazione con il 12 marzo. Altri hanno sostenuto che il crollo del 12 marzo non riguardava solo l’attività delle balene crittografiche. Va ricordato che quel giorno tutti i mercati, cripto o meno, sono stati decimati.

Nonostante la previsione di caduta dei prezzi della CryptoWhale, la sua visione a lungo termine è ancora rialzista. Simile al modello Stock-to-Flow (S2F), il modello basato sull’analisi quantistica dell’analista punta a Bitcoin a 24.000 dollari entro la metà del 2022.